Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento del sito ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Privacy Policy

  •  Il settore Politiche Sociali è a disposizione dei cittadini per quanto riguarda:

    • Assegno di maternità;
    • Assegno nucleo familiare;
    • Contributi alla natalità;
    • Contributi alle famiglie affidatarie di minori;
    • Sussidi economici a favore di famiglie indigenti;
    • Interventi a favore di anziani, diversamente abili e malati di mente (Assistenza domiciliare, Assistenza domiciliare integrata, Centri Diurni, Emergenza estate);
    • Interventi di integrazione scolastica a favore di alunni della scuola dell'obbligo diversamente abili.
    • Bonus Elettrico, Bonus Gas, Tessere Libera circolazione, Rendicontazione assistenza domiciliare, Assistenza disabili, San Damiano, Ludoteca, Ricovero Misericordia, Distribuzione >Sussidi,  Agevolazioni Telecom, Asili Nido, Segreteria Assessore, Front Office totale del settore con distribuzione ed aiuto nella compilazione della modulistica, Sportello Eurodesk.
    Dirigente di Servizio:


    Vecchiarelli dott. Marcello

    e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    e-mail pec:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Giorni e orari di apertura al pubblico:

    • Lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 9:00 alle ore 11:00;
    • Martedì e giovedì dalle ore 15:30 alle ore 17:30;

    Contatti:

      A chi rivolgersi: Emma Greco Tel. 0875 712512  D'Egidio Michele Tel. 0875 712510  Lossi Claudio Tel.0875 712515

          Sportello Cittadinanza

                 Telefono: 0875/712510                                   Fax: 0875/712280

                 e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 


    Area Assistenza Sociale                               dott.ssa Paolitto Maria Concetta

            Telefono: 0875/712511                                   Fax: 0875/712280

             e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

    Area Istruzione                                            dott.ssa Crema Maddalena

             Telefono: 0875/712509                                   Fax: 0875/712281 

             e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Area Minori                                                   dott.ssa Gandolfo Caterina

             Telefono: 0875/712516                                   Fax: 0875/712282 

             e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • > AVVISO - Progetto Sostegno Sociale 2

    > Modello Domandasi

    > Esclusi

    > Graduatoria I fascia

    > Graduatoria II fascia

    A chi rivolgersi: 

    Ufficio di Cittadinanza

    Emma Greco Tel. 0875 712512 D'Egidio Michele Tel. 0875 712510 Lossi Claudio Tel.0875 712515

    E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Le domanda per il 2013 possono essere presentate entro il 31.01.2014. Possono accedere al contributi le famiglie con almeno 3 figli minori che rispettano i requisiti di reddito. 

    Che cos'è...

    E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno tre figli minori di 18 anni.

    L'importo massimo dell'assegno da corrispondere agli aventi diritto per l'anno 2013, se spettante nella misura intera, è pari a € 139,49 per 13 mensilità (€ 1813,37).

    Possono richiedere il contributo i cittadini italiani o comunitari, residenti nel Comune di Termoli, che convivono con tre o più figli minori che siano figli della persona richiedente, del coniuge o ricevuti in affidamento preadottivo.

    Dal gennaio 2010, l'assegno viene riconosciuto anche ai cittadini stranieri titolari dello status di rifugiati politici e di protezione sussidiaria.


    A chi è rivolto...

    I genitori devono possedere le seguenti caratteristiche:

    - essere residenti nel Comune di Termoli;

    - avere un nucleo familiare composto da almeno tre figli minori di 18 anni;

    - cittadini comunitari;

    - cittadini stranieri con status di rifugiati politici e/o di protezione sussidiaria;

    - avere una situazione economica familiare ISE che non superi determinati valori: per nuclei di 5 persone (3 figli minori) l'ISE deve essere inferiore o pari ad € 25.108,71;

    - per i nuclei con diversa composizione il requisito economico è riparametrato sulla base della scala di equivalenza prevista dal DLgs n° 108/98 – rif. Comma l, art. 65 legge n° 448/1998 (vedi Tabella in Allegati e documenti).

     L'ISE è l'Indicatore di Situazione Economica, che viene calcolato tenendo conto del reddito e della situazione patrimoniale.

     

    Come si ottiene...

    Per la compilazione della dichiarazione sostitutiva unica e dell'attestazione ISE il cittadino deve rivolgersi ad un Caaf – Centro Servizi – convenzionato. Alla domanda di assegno per il nucleo familiare relativa al 2013 deve essere allegata l'attestazione ISE del 2012, per tale motivo si invitano gli utenti a presentare la domanda solo quando sarà disponibile l'ISE 2012.

    La domanda deve essere presentata al Comune di residenza entro il termine perentorio del 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale viene richiesto l'assegno: per ottenere gli assegni relativi all'anno 2013, entro il 31.01.2014.

    La domanda, indirizzata al sindaco, può essere presentata a mano o spedita a mezzo raccomandata A.R. all'Ufficio di Cittadinanza del Comune di Termoli - Piazza Martiri delle Foibe snc (in caso di spedizione fa fede il timbro dell'Ufficio Postale).

    La validità è annuale, quindi anche le famiglie che hanno ottenuto il contributo per l'anno precedente devono ripresentare la domanda e tutti i documenti necessari.

     

    Documenti da presentare...

    - Modulo di domanda (scaricabile nella sezione modulistica e disponibile presso l'Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Termoli );

    - Fotocopia di un documento di identità valido (carta d'identità, patente guida, passaporto);

    - Per cittadini comunitari: certificato di iscrizione anagrafica;

    - Per i cittadini stranieri con status di rifugiati politici e di protezione sussidiaria: certificato di iscrizione anagrafica;

    - Attestazione Ise con Dichiarazione Sostitutiva Unica relativa ai redditi dell'anno precedente alla presentazione della domanda;

    - Attestazione Ise dell'anno precedente;

    - Copia della sentenza di separazione in caso di genitori legalmente separati, anche se non più conviventi con l'ex coniuge;

    - Copia della sentenza di separazione relativa ad altri soggetti presenti nel nucleo familiare.

     

    Tempi e iter della pratica...

    Il pagamento da parte dell'INPS potrà essere effettuato in un'unica soluzione oppure in due rate, corrispondenti a due semestralità (la prima rata di regola entro il mese di luglio e la seconda generalmente entro il mese di gennaio dell'anno successivo).

     Come previsto dal decreto 201/2011, l'Inps non può effettuare pagamenti in contanti per importi superiori a 1000 euro e quindi le uniche modalità sono il c/c bancario, c/c postale , libretto postale, INPS card o carte di pagamento .

    Il calcolo dell'assegno viene effettuato sui mesi effettivi in cui si verifica il requisito di almeno tre figli a carico. Nel caso in cui questo requisito esista per un periodo inferiore ad un anno, l'importo dell'assegno può essere ridotto.

    Segnalazioni e precisazioni...

    NEL CASO DI VARIAZIONI DELLA SITUAZIONE FAMILIARE

    Se nel corso dell'anno per il quale il richiedente domanda gli assegni intervengono variazioni della situazione familiare, dopo che egli ha presentato la domanda e la dichiarazione relativa, valgono le seguenti regole:

    - non hanno alcun effetto le variazioni dei redditi e dei patrimoni posseduti avvenute, dopo la presentazione della domanda, nel corso dell'anno solare per il quale sono stati richiesti gli assegni. Non hanno effetti anche le variazioni dei componenti della famiglia diversi dal genitore richiedente e dai tre minori. Tali variazioni dovranno essere considerate solo in una eventuale successiva domanda;

    - se invece varia la composizione del nucleo familiare che dà diritto all'assegno, ossia se nel nucleo viene meno la presenza di almeno uno dei tre minori, perché, ad esempio, il minore non fa più parte della famiglia anagrafica del richiedente o è diventato maggiorenne, la concessione degli assegni è limitata al numero di mesi durante i quali nel nucleo sono stati presenti i tre figli minori.


    A chi rivolgersi: 

    Ufficio di Cittadinanza

    Emma Greco Tel. 0875 712512 D'Egidio Michele Tel. 0875 712510 Lossi Claudio Tel.0875 712515

    E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Seleziona le voci di seguito riportate per scaricare i corrispondenti documenti.

  • La domanda va indirizzata al Sindaco entro 6 mesi dalla data di nascita del figlio o dal suo ingresso nella famiglia anagrafica, per i casi di adozione o affidamento preadottivo, e può essere presentata a mano all'Ufficio di Cittadinanza del Comune di Termoli - Piazza Martiri delle Foibe snc o spedita per raccomandata A.R. (in tal caso farà fede il timbro dell'Ufficio Postale).

    Che cos'è...

    È un contributo economico a sostegno della maternità.

    Possono richiederlo le cittadine italiane, comunitarie o extra-comunitarie residenti a Termoli, che hanno partorito, adottato o ricevuto in affidamento preadottivo, un bambino. In genere viene richiesto quando la madre non ha diritto ad altri trattamenti previdenziali o questi sono di importo inferiore.

    L'importo complessivo dell'assegno per l'anno 2013 (ai sensi dell'art. 74 della legge 26 marzo 2001 n. 151), se spettante nella misura intera, è di € 334,53 per 5 mensilità; per le domande relative al medesimo anno, il valore dell'indicatore della situazione economica (Ise), con riferimento a nuclei familiari composti da tre componenti, deve essere inferiore o pari a € 34.873,24.

     

    A chi è rivolto...

    Le madri, al momento della richiesta, devono avere le seguenti caratteristiche:

    - essere residenti nel Comune di Termoli

    - non beneficiare di alcun trattamento previdenziale di maternità o percepire un trattamento previdenziale (astensione obbligatoria di maternità erogata dall'Inps o altro ente previdenziale) di importo inferiore a quello erogato dal Comune (per l'anno in corso euro € 1672,65);

    - cittadine comunitarie: avere l'iscrizione anagrafica;

    - cittadine extracomunitarie: essere in possesso del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o titolari di carta di soggiorno per familiari di cittadini UE. In fase di richiesta del permesso, la domanda rimane sospesa fino alla presentazione del titolo di soggiorno;

    - cittadine extracomunitarie in possesso dello status di rifugiate politiche: non necessitano del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo poiché equiparate, in questo caso, alle cittadine italiane.

    Per avere diritto all'assegno occorre anche che il nucleo familiare abbia una situazione economica familiare ISE che non superi determinati valori. L'ISE è l'Indicatore di Situazione Economica, che viene calcolato tenendo conto del reddito e della situazione patrimoniale della famiglia.

    Per nuclei di 3 persone l'ISE deve essere inferiore o pari a € 34.873,24 ; per i nuclei con un numero di persone diverso, il requisito economico è riparametrato sulla base della scala di equivalenza prevista dal DLgs n° 108/98 – rif. Comma l, art. 65 legge n° 448/1998 (vedi Tabella in Allegati e documenti).

     

    Come si ottiene...

    Per la compilazione della dichiarazione sostitutiva unica e dell'attestazione ISE il cittadino deve rivolgersi ad un Caaf – Centro Servizi – convenzionato.

    Alla domanda di assegno di maternità relativa al 2013 deve essere allegata l'attestazione ISE del 2012, per tale motivo si invitano gli utenti a presentare la domanda solo quando sarà disponibile l'ISE 2012.

    La domanda va indirizzata al Sindaco entro 6 mesi dalla data di nascita del figlio o dal suo ingresso nella famiglia anagrafica, per i casi di adozione o affidamento preadottivo, e può essere presentata a mano all'Ufficio di Cittadinanza Comune di Termoli - Piazza Martiri delle Foibe snc o spedita per raccomandata A.R. (in tal caso farà fede il timbro dell'Ufficio Postale).

     

    Documenti da presentare...

    - Modulo di domanda (scaricabile nella sezione Modulistica e disponibile presso l'Ufficio di Cittadinanza Comune di Termoli - Piazza Martiri delle Foibe snc Termoli );

    - Fotocopia di un documento di identità valido: carta d'identità, patente guida, passaporto;

    - Per le cittadine extra-comunitarie: permesso CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o, in attesa del rilascio della carta di soggiorno, copia della richiesta consegnata alla Questura;

    - Copia della richiesta d’iscrizione anagrafica qualora il richiedente non sia residente nel Comune di Termoli antecedente al momento della presentazione della domanda

    - Attestazione ISE comprensiva di Dichiarazione Sostitutiva Unica relativa ai redditi dell’anno precedente alla nascita della bambina/o;

    - Copia della sentenza di separazione in caso di donne separate, anche se non più conviventi con gli ex mariti;

    - Per le cittadine dei paesi Tunisia, Marocco, Algeria e Turchia, in base agli Accordi Euro-mediterranei stipulati con la Comunità Europea, è sufficiente produrre la fotocopia del permesso di soggiorno per motivi familiari.

     

    Tempi e iter della pratica...

    Il pagamento viene effettuato in un'unica rata dall'INPS, entro 60 giorni dalla data di ricezione dei dati trasmessi dal Comune. Come previsto dal decreto 201/2011, l'Inps non può effettuare pagamenti in contanti per importi superiori a 1000 euro e quindi le uniche modalità sono il c/c bancario, c/c postale o libretto postale, INPS card o carte di pagamento.

     

    Segnalazioni e precisazioni...

    In alcune situazioni particolari (affidamento esclusivo al padre, decesso della madre, ecc.) l'assegno può essere richiesto anche dal padre, dall'affidatario o dall'adottante.

     

    A chi rivolgersi: 

    Ufficio di Cittadinanza

    Emma Greco Tel. 0875 712512 D'Egidio Michele Tel. 0875 712510 Lossi Claudio Tel.0875 712515

    E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


    Seleziona le voci di seguito riportate per scaricare i corrispondenti documenti.

     

  •  Il Comune di  Termoli comunica che:

     l’Ambito Territoriale Sociale di Termoli con Ente Capofila Portocannone ha aderito al Progetto promosso dall’INPS - denominato HOME CARE PREMIUM 2014, che prevede la realizzazione di progetti innovativi e sperimentali di Assistenza Domiciliare in favore di soggetti non autosufficienti residenti nei Comuni dell’Ambito territoriale sociale di Termoli.

    Il Progetto Home Care Premium 2014 ha la durata di nove mesidecorrenti dalla data del 1 marzo 2015 fino al 30 novembre 2015.

    Il Progetto “HOME CARE PREMIUM 2014” è rivolto a:

    • I dipendenti iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e / o alla gestione magistrale e i pensionati utenti della gestione dipendenti pubblici, nonché, laddove i suddetti soggetti siano viventi, i loro coniugi conviventi e familiari di primo grado.
    • I giovani minori orfani di dipendenti iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e / o alla gestione magistrale e di utenti pensionati della gestione dipendenti pubblici.
    • Sono equiparati ai figli, i giovani minori regolarmente affidati e i nipoti minori con comprovata vivenza a carico del titolare del diritto. I nipoti minori sono equiparati ai figli qualora siano conviventi e a carico del titolare del diritto.
    • Tutti i soggetti beneficiari devono essere residenti nell’ambito territoriale di competenza.

    Il Progetto prevede due tipologie di benefici:

    -     Prestazioni Prevalenti: contributi economici mensili erogati dall’Istituto in favore del beneficiario per la regolare assunzione dell’ assistente familiare;

    -    Prestazioni Integrative: a supporto del percorso assistenziale del beneficiario, mediante servizi professionali domiciliari ed extra domiciliari nonché supporti e servizi assistenziali e accessori:
    a) Servizi professionali domiciliari condotti esclusivamente da operatori socio-sanitari ed educatori professionali (escluso qualsiasi intervento di natura professionale sanitaria);
    b) Servizi e strutture a carattere extra domiciliare di natura non sanitaria per il potenziamento delle abilità e di prevenzione e rallentamento della degenerazione del livello di non autosufficienza, da svolgersi esclusivamente presso centri socio educativi riabilitativi diurni per disabili, centri diurni per anziani, centri di aggregazione giovanile;
    c) Sollievo con interventi di sollievo domiciliare, diurno extra domiciliare e residenziale, per sostituzioni temporanee dei servizi svolti da assistenti familiari;
    d) Trasferimento assistito con servizi di accompagnamento, trasporto o trasferimento assistito per specifici e particolari necessità (visite mediche, accesso al centro diurno etc.), articolati in trasporto collettivo / individuale senza assistenza, con assistenza, con assistenza carrozzato e trasporto barellato;
    e) Pasti: servizio di consegna a domicilio, esclusa la fornitura;
    f) Supporti attraverso la fornitura ed installazione a domicilio di dotazioni e attrezzature (ausili) o strumenti tecnologici di domotica, non finanziati da altre leggi nazionali o regionali vigenti, per la mobilità e l'autonomia, per la gestione dell'ambiente domestico e delle comunicazioni, tali da ridurre il grado di non autosufficienza, il livello di bisogno assistenziale e il rischio di degenerazione ulteriore;
    g) Percorsi di integrazione scolastica: servizi di assistenza specialistica ad personam in favore di studenti con disabilità volti a favorire l’autonomia e la comunicazione, così come identificati dall’articolo 13, comma 3 della Legge 104/1992. Hanno diritto all’assegnazione di tale prestazione integrativa, nei limiti di budget di cui all’art. 14, esclusivamente gli studenti con accertamento di handicap ex Legge 104/1992 o in possesso di una diagnosi di DSA ex Legge 170/2010. L’intervento potrà essere fornito sia all’interno che all’esterno della scuola e anche al dì fuori dell’orario scolastico.

     PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

    L’avviso pubblico per la nuova annualità HOME CARE PREMIUM 2014, sarà  pubblicato a giorni sul Comune di Portocannone, comune capofila dell’Ambito sociale territoriale di Termoli.

    TUTTI i cittadini, anche gli attuali beneficiari dell’Home Care Premium 2012, dovranno ripresentare una nuova domanda (l’istruttoria delle domande, a cura della Direzione Regionale INPS territorialmente competente, viene effettuata in relazione all’ordine cronologico di protocollazione delle stesse).
    Il richiedente, all’atto della presentazione della domanda, deve aver presentato una Dichiarazione Unica Sostitutiva finalizzata all’acquisizione della certificazione ISEE Sociosanitaria 2015, in ottemperanza al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri 159/2013 entrato in vigore il primo gennaio 2015, riferita al nucleo familiare in cui è presente il beneficiario (l’ISEE effettuato nel 2014 non ha più alcun valore per le nuove istanze).
    Pertanto si invitano i cittadini interessati a munirsi di tale attestazione.

    Le domande di assistenza domiciliare, potranno essere inoltrate dal richiedente, a decorrere dal 2 febbraio ore 12.00  fino alle ore 12.00 di venerdì 27 Febbraio 2015* presso gli Sportelli istituiti dall’Ambito Sociale di Termoli tra cui l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Termoli- Ufficio Cittadinanza – Piazza M. delle Foibe snc – Rif. Emma GRECO tel. 0875/712512 o l’Assistente Sociale M.Concetta PAOLITTO 0875/712511oppure direttamente da parte del soggetto richiedente tramite il possesso di un “PIN on line”, utilizzabile per l’accesso a tutti i servizi in linea messi a disposizione dall’Istituto attraverso il sito istituzionale www.inps.it.

    * L'INPS, in data 20/02/2015, comunica il differimento del termine di scadenza di presentazione delle domande per il programma Hcp 2014 al 31 marzo 2015. 

    Il PIN si può richiedere:

    • a) On Line, accedendo al sito istituzionale www.inps.it;
    • b) Tramite il contact center;
    • c) Presso gli sportelli delle Sedi INPS.

    Gli operatori di sportello individuati dall’Ambito Territoriale Sociale potranno inoltrare la domanda di assistenza domiciliare in favore dei beneficiari solo in presenza di delega del richiedente. In tal caso, in fase di inserimento della domanda, è necessario attestare la presenza della delega nell’apposito spazio. Sarà cura degli ATS protocollare e conservare tale documentazione.
    L'INPS, in esito all’accoglimento delle domande presentate dagli utenti, autorizzerà la presa in carico dei beneficiari da parte dell’Ambito Sociale competente avviando le procedure relative a tutte le fasi di valutazione e accesso alle prestazioni.
    Durante la fase di valutazione, l’Assistente Sociale individua, in accordo con il beneficiario e i suoi familiari, il Responsabile del programma.
    Al termine della valutazione, l’Assistente Sociale, in accordo con il soggetto beneficiario non autosufficiente o con il Responsabile del programma, predispone il Programma socio assistenziale familiare che certifica le prestazioni che supportano il beneficiario nelle proprie inabilità.
    Il responsabile del programma o il beneficiario provvedono ad accettare o rifiutare il Programma accedendo all’Area riservata Servizi Gestione Dipendenti Pubblici -> Per Area Tematica -> Attività Sociali -> Assistenza Domiciliare – Domanda -> Accesso -> Gestione Programmi Socio Assistenziali.
    Con l’accettazione del Programma proposto si attiva il Patto socio assistenziale familiare che dovrà essere acquisito nel sistema Informatico dell’Istituto a cura dell’assistente sociale. Per Patto socio assistenziale familiare si intende il documento, sottoscritto dal case manager e dal responsabile del programma o dal beneficiario, che certifica le risorse assistenziali destinate al beneficiario e descrive le modalità di intervento.
    Si informa che l’Istituto procederà ad effettuare le verifiche, tramite le proprie strutture medico legali centrali e territoriali, in ordine alla sussistenza o permanenza delle condizioni psicofisiche che concorrono a determinare in favore di ciascun beneficiario il ricorso alle prestazioni previste dal Progetto.
    Ove venga accertata l’insussistenza o la non permanenza delle predette condizioni, l’erogazione di tutte le prestazioni previste dal Progetto verrà interrotta e sarà possibile, per l’ ATS, procedere all’immediato subentro di altro richiedente. Pertanto, il beneficiario è ammesso con riserva alle prestazioni previste dal Progetto, sino all’esito delle verifiche effettuate dall’Istituto.

    ISCRIZIONE IN BANCA DATI

    Prima di procedere alla compilazione della domanda, occorre essere iscritti in banca dati, ossia essere riconosciuti dall’Istituto come richiedenti della prestazione. L’Istituto è in possesso di tutti i dati relativi agli iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali ed alla gestione magistrale e ai pensionati utenti della gestione dipendenti pubblici (titolari del diritto). Gli altri “soggetti richiedenti”, che non hanno di per sé rapporti diretti con le suddette gestioni, potrebbero non essere presenti in banca dati o potrebbero non essere immediatamente “classificabili” come richiedenti: ne sono esempi il coniuge convivente, il familiare di primo grado, il genitore superstite di minore orfano di iscritto o pensionato, il tutore, l’amministratore di sostegno. Tali soggetti dovranno preventivamente “farsi riconoscere” dall’Istituto, presentando opportuna richiesta d’iscrizione in banca dati.
    La domanda di iscrizione in banca dati, compilabile tramite il modulo “Iscrizione in banca dati” prelevabile dalla sezione “Modulistica”, all’interno del sito www.inps.it, deve essere presentata dal richiedente alla sede provinciale INPS competente per territorio.

    INFORMAZIONI

    Lo Sportello Sociale Ufficio di cittadinanza del Comune di Termoli fornirà il supporto ai cittadini residenti nel Comune di Termoli sarà attivo per l’eventuale supporto, sia per la preventiva iscrizione in banca dati dell’INPS da parte dei familiari non autosufficienti dei dipendenti e/o pensionati pubblici che per la successiva assistenza della presentazione della domanda on-line ai seguenti recapiti telefonici: 0875/712512-0875712511

                                                                                                                                       Il Dirigente del Settore Politiche Sociali

                                                                                                                              F.to Dr Marcello Vecchiarelli

    Avviso pubblico Progetto Home Care Premium 

    A chi rivolgersi: Ufficio di Cittadinanza

    Emma Greco Tel. 0875 712512 D'Egidio Michele Tel. 0875 712510 Lossi Claudio Tel.0875 712515

    E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Bando di concorso pubblico per la raccolta delle domande di contributi di sostegno per l'accesso alle abitazioni in locazione (art. 11 della legge 431/98 e successive modifiche ed integrazioni). Anno 2015

     
    A chi rivolgersi: 

    Ufficio di Cittadinanza

    Emma Greco Tel. 0875 712512 D'Egidio Michele Tel. 0875 712510 Lossi Claudio Tel.0875 712515

    E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    •    AVVISO e Modulo Iscrizione Asilo Nido 2017/18

    •     A chi rivolgersi:

      Maddalena Crema Tel. 0875 712509  Gabriella Sabato Tel. 0875 712514  Gina D'Ascenzo Tel.0875 712503

      E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  •  

    > Avviso apertura servizio mensa scolastica anno 2015-2016

    A chi rivolgersi: 

    Ufficio di Cittadinanza

    Emma Greco Tel. 0875 712512 D'Egidio Michele Tel. 0875 712510 Lossi Claudio Tel.0875 712515

    E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.