Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento del sito ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Privacy Policy

  • CORSO NAZIONALE

    ...il cuore della città Ottocentesca, è il centro della vita cittadina, la via del passeggio e dei negozi.

  • PIAZZETTA MERCATO

    Piazza Caduti D’Ungheria e piazza Mercato, soprattutto in estate, ospitano diversi bistrot e ristoranti dove ci si può intrattenere o cenare all’aperto.

  • I MERCATI

    I mercati rionali di Termoli sono sempre affollati dai termolesi doc e dai turisti che amano scegliere le materie prime più fresche e genuine.

  • PIAZZA SANT'ANTONIO

    ...il belvedere del centro della città. Si trova all’estremità del Corso Nazionale e per la sua particolare posizione, offre ai cittadini e turisti una vista mozzafiato

  • PIAZZA MONUMENTO

    ..da sempre viene considerata il salotto della città, li si erge il Monumento ai caduti.

  • IL PORTO

    Il porto di Termoli accoglie cittadini e turisti ed è uno dei luoghi più vivi della città, sia in estate quando i turisti affollano la banchina per imbarcarsi verso le Isole Tremiti.

  • IL PORTO

    Il faro al molo sud e il trabucco, un altro scorcio caratteristico di Termoli.

  • IL PORTO TURISTICO

    Il porto turistico Marina di San Pietro è un’accogliente ed elegante struttura che consente l’attracco a 300 imbarcazioni, dagli 8 ai 30 metri.

  • LE SPIAGGE

    ..una delle risorse più preziose di Termoli. Sabbia morbida e fine e con la grana compatta.

  • IL CORSO NAZIONALE

    Il Corso Nazionale rappresenta il cuore della città Ottocentesca, è il centro della vita cittadina, la via del passeggio e dei negozi. Fu costruito intorno al 1850 e in pochi anni divenne il viale più importante perché collegava la vecchia città, stretta tra le mura del borgo, alla nuova Termoli. Il Corso Nazionale incrocia Corso Umberto I, viale che porta alla stazione ferroviaria.

    The “Corso Nazionale” is the heart of of the nineteenth centuary town, important shopping promenade and above all where the population meet and have a relaxing walk.

    It was built around 1850 and became the most important road because it connecting the old town to the new one and also to “Corso Umbero I” which takes to the railway station.

  • I MERCATI

    I mercati rionali di Termoli sono sempre affollati dai termolesi doc e dai turisti che amano scegliere le materie prime più fresche e genuine.

    I profumi e i colori dei mercati di Termoli sono quelli del pesce freschissimo e della frutta e la verdura coltivata nei paesi limitrofi, così come le tantissime varietà di pane e formaggi che si producono ancora come nella tradizione molisana.

    Ogni mattina in Corso Fratelli Brigida si svolge il così detto mercato di San Timoteo che prende il nome dalla chiesa adiacente. Vi si trovano pesce freschissimo e le verdure di piccoli produttori locali.

    Tutti i martedì, venerdì e sabato in via Polonia si svolge un altro ricco mercato dove oltre al pesce fresco e alle verdure locali si trova frutta, formaggi, uova e cereali tutti a chilometro zero.

    Inoltre ogni martedì mattina nelle traverse vicine a via Polonia si trovano moltissimi banchi vendita di abbigliamento, calzature, stoffe e accessori per la casa.

    Ogni primo sabato del mese in piazza Giovanni Paolo II si svolge la Fiera alla quale prendono parte venditori ambulanti provenienti anche da fuori regione.

  • PIAZZETTA MERCATO

    Le piazzette che sorgono nel cuore di Termoli sono molto caratteristiche e hanno mantenuto la struttura di un tempo. Piazza Caduti D’Ungheria e piazza Mercato, soprattutto in estate, ospitano diversi bistrot e ristoranti dove ci si può intrattenere o cenare all’aperto.

    Piazza Mercato deve il suo nome al fatto che il primo mercato venne tenuto proprio lì, per editto di Federico II di Svevia che nel 1239 concesse l’apertura di un mercato ‘fuori le mura’, ovvero fuori dalla cinta muraria che abbracciava il borgo.

    The piazzas in the heart of Termoli have outstanding features and have held their original look.

    In summer, Piazza Caduti D’Ungheria and Piazza Mercato get very crowded by tourist and locals who enjoy eating outside the many restaurants a pizzerias.

    Piazza Mercato is where the market was once held, in 1239 Fredrick II of Svevia, granted the permission to hold markets outside the ancient walls.

  • PIAZZA SANT'ANTONIO

    Piazza Sant’Antonio è il belvedere del centro della città. Si trova all’estremità del Corso Nazionale e per la sua particolare posizione, offre ai cittadini e turisti una vista mozzafiato sul paese vecchio di Termoli e sul litorale nord, fino ad arrivare al golfo di Vasto e le montagne della Maiella.

    Al centro della piazza c’è la grande vasca di marmo della fontana dedicata a Sant’Antonio.

    Piazza Sant’Antonio prima degli Anni Cinquanta era la villa Comunale di Termoli, ricca di aiuole e alberi. Oggi ospita su un lato la Galleria Civica, ex chiesa di Sant’Antonio all’interno della quale si organizzano mostre, concerti e convegni, mentre alle spalle si trova il palazzo del Municipio.

    “Piazza Sant'Antonio” is the viewpoint of the town center. It is located at the end of the main street “Corso Nazionale”. Its position offers a breathtaking view of Termoli’s old town and it’s northern coast, right up to the Gulf of Vasto and the “Maiella” mountains.

    In the middle of the “Piazza” there is a large marble fountain dedicated to St. Anthony.

    “Piazza Sant'Antonio”, in the fifties, was the “Villa Comunale di Termoli”, a park filled with flower beds and trees. Here you can find the Civic Gallery, which was once the church of St. Anthony, now days exhibitions, concerts and conferences are held here.

    The Town Hall is also located in “Piazza Sant’Antonio”

  • PIAZZA VITTORIO VENETO

    Piazza Vittorio Veneto è per tutti i termolesi ‘Piazza Monumento’ perché in questa, che da sempre viene considerata il salotto della città, si erge il Monumento ai caduti. Piazza Vittorio Veneto, un tempo chiamata Piazza Benito Mussolini è il punto di incontro di cittadini e turisti. E’ un luogo di sosta e ristoro grazie alla presenza di molti bar e locali, aree verdi e panchine ed è luogo destinato a diverse manifestazioni dell’estate Termolese. Il Monumento dei Caduti, inaugurato il 18 agosto 1926, è opera dello scultore campobassano Enzo Puchetti e fu eretto per onorare i caduti della Grande Guerra. Su Piazza Vittorio Veneto si affaccia la Scuola primaria Principe di Piemonte, costruita in epoca fascista, fu un ospedale militare durante la battaglia del 1943 quando le truppe inglesi della Royal Marine dell'VIII armata comandata dal Generale Montgomery, sbarcavano a Termoli per liberarla dall'occupazione tedesca. Ancora oggi sulla facciata è possibile notare i fasci littori e l’indicazione dell’ ”anno fascista” in cui la scuola è stata costruita.

    “Piazza Vittorio Veneto” known as “Piazza Monumento”, has always been considered Termoli’s lounge, here tourist and the “Termolesi” population, young and old, meet for a drink in one of the many bars in the piazza or just for a friendly chat sitting on one of the benches around the piazza. Concerts, artist events and many other events are also held here.

    The Memorial Monument was erected in 1926 to honour the fallen in war, scultptured by Enzo Pucchetti who was from Campobasso, here we can also find the primary school “Principe Di Piemonte”, built in during the fascist period, during the II world war it was used as a military hospital when English Royal Marine Troops, led by the General Montgomery landed in Termoli, to attack the Germans, today it is still a Primary School.

  • IL PORTO

    Il porto di Termoli accoglie cittadini e turisti ed è uno dei luoghi più vivi della città, sia in estate quando i turisti affollano la banchina per imbarcarsi verso le Isole Tremiti, sia in inverno quando la flottiglia dei pescherecci di Termoli e molti motopesca della vicina Puglia, fanno la spola tra la banchina e il largo rifornendo la città e il mercato ittico di pescato freschissimo.

    Nel 1838 la flottiglia termolese era composta da 5 barche, 3 paranzelle, 5 paranze e 2 pielagli, oggi si contano una trentina di pescherecci tra la imbarcazioni della grande e la piccola pesca.

    Al porto di Termoli, al molo sud dove si trova anche il vecchio faro, è possibile visitare il vivaio delle cozze dove è possibile acquistare non solo le cozze ma anche vongole, ostriche, fasolari, capesante e i locali lupini, vongole locali più piccole e molto saporite. Al porto di Termoli hanno la loro sede gli uffici della Capitaneria di Porto e la Guardia di Finanza.

    É dal porto che ogni anno, il 3 di agosto, da tempo immemorabile, parte la processione a mare del Santo Patrono di Termoli, San Basso; mentre alla fine del mese di agosto si svolge la Sagra del Pesce proprio nel piazzale del porto che in questa occasione accoglie migliaia di persone amanti della frittura di pesce, dei fuochi d’artificio e delle sere d’estate. Altre manifestazioni hanno luogo nel grande piazzale del porto come concerti ed eventi fieristici richiamando visitatori da tutto il Molise ed anche dalle regioni limitrofe.

    Una splendida vista panoramica del porto e del porto turistico si ha percorrendo il belvedere di via Carlo del Croix.

    The port of Termoli welcomes turist and local population , it is one of the liveliest place of the town, in summer turist and the locals flock the piers to embark the ferries to the Tremiti Isles and in winter when the flotilla of fishing vessels, that also come from the near Apulia, go backwards and forward to supply fresh fish for local markets every day.

    In 1838 the flotilla consisted of 5 boats, 3 paranzelle, 5 paranze and 2 pielagli, today there are about 30 fishing boats.

    The south pier of the port, where you can find the the old lighthouse, it is possible to visit the fishery, where you can buy mussels, clams, oysters and the local “lupini” which are smaller clams but very tasty.

    It is from the port, on the 3rd of August, that a procession at sea takes the statue of Saint Basso, patron of Termoli, on one of the fishing vessels, along part of the coast.

    At the end of August on the large square of the harbour, a fried fish feast takes place, which also includes a spectacular firework show, thousands of people come from all parts of the region.

    Due to the amount of space, the harbour can host concerts, fairs and many other events.

    Walking along Via Carlo del Croix you can admire the fantastic view of the entire port.

  • IL PORTO TURISTICO

    Il porto turistico Marina di San Pietro è un’accogliente ed elegante struttura che consente l’attracco a 300 imbarcazioni, dagli 8 ai 30 metri. I diportisti trovano nel porto Marina di San Pietro molteplici servizi a loro dedicati come area tecnica, docce, noleggio biciclette, servizio di accompagnamento ai punti di imbarco delle motonavi oltre a diverse occasioni di ristoro e divertimento.

    Proprio nel piazzale retrostante ai moli di attracco è possibile gustare l’ottima cucina termolese, a base di pesce. Il bar della struttura è un luogo di relax dal quale è possibile godere di una vista suggestiva del vicino Borgo antico soprattutto al tramonto.

    Il Porto turistico di Termoli è spesso scenario di competizioni sportive quali la regata nazionale di classe Optimist organizzata dal Circolo della Vela.

    Centinaia di diportisti ogni anno scelgono la Marina di San Pietro come tappa del loro viaggio nell’Adriatico. Da Termoli infatti si raggiungono facilmente le Isole Tremiti e la costa della Crozia.

    The tourist port “Marina di San Pietro” is an elegant and pleasant seaport that can receive up to 300 yachts and boats that go from 8 to 30 meters. It is well served and yachters can find showers, rent bikes and transport service to the motorship embarkment and to areas nearby.

    Right near the seaport there is a restaurant, where you can eat fish dishes, typical of Termoli, or you can just relax at the bar and enjoy the amazing view, especially during late afternoon when the sunsets.

    Sports competions are regularly held, such as the “National Regata” Optimus class, organised by the “Circolo Della Vela”.

    Many yachters choose “Marina Di san Pietro” as leg of their journey in the Adriatic sea, as you can easily reach the “Tremiti” Isles and the Croatian coast.

  • LE SPIAGGE

    Le spiagge sono una delle risorse più preziose di Termoli. Sabbia morbida e fine e con la grana compatta rendono particolarmente adatte le nostre spiagge ai bambini e agli sportivi. Arenili ampi e acqua che digrada dolcemente verso il mare più profondo rendono piacevole la permanenza in spiaggia e sicuro il bagno in mare.

    La spiaggia a Nord di Termoli, dedicata a Sant’Antonio vede innumerevoli stabilimenti balneari che offrono diversi servizi ai turisti e, in particolare, alle famiglie con bambini.

    La spiaggia a sud di Termoli, quella di Rio Vivo (un tempo Marina di San Pietro) è caratterizzata da un arenile molto ampio al punto che gli stabilimenti balneari ospitano frequentemente tornei di beach volley e beach tennis.

    Entrambi i litorali di Termoli sono noti ai surfisti di tutta Italia; a seconda del tipo di vento infatti, gli amanti del surf e del kyte surf si danno appuntamento sul litorale di Rio Vivo o su quello di Sant’Antonio per sfidare il vento e le onde.

    The beaches are one of Termoli’s main resources, fine soft sand make it perfect for families with children and for those who love watersports, wide beaches and shollow water, that gently gets deeper as you enter the sea, makes it a safe and pleasant holiday.

    The long straight beach, north of Termoli offers many well equipped bathing establishments with bars and restaurants, here you can rent “sdraio” chairs and “ombrellone”.

    The beach on the south side, Rio Vivo, once called Marina di San Pietro has very wide beach, ideal for beach volley and beach tennis. Both beaches are well known to those who love surfing and kite surfing, ready to challenge waves and wind.