Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento del sito ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Negando il consenso potrebbero non visualizzarsi alcuni contenuti.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Privacy Policy

TERMOLI E POMPANO BEACH, AL VIA IL GEMELLAGGIO

Ha inizio oggi il viaggio istituzionale della delegazione del Comune di Termoli a Pompano beach, Florida.
Per oltre un anno si è lavorato a questo gemellaggio scegliendo la città di Pompano beach (vicino Miami e Fort Lauderdale) perché il 10% delle popolazione è di origine italiana, fra questi molti di origine molisana e termolese.


Le due città seppure differenti per numero di abitanti (Pompano beach conta circa 120 mila residenti) hanno caratteristiche simili: un'economia basata sul turismo e una valida marineria.
Lo Statuto del Comune di Termoli prevede i gemellaggi (quello con Pampano é stato votato all'unanimità da tutto il Consiglio comunale) con città di Paesi esteri finalizzati a scambi culturali ed economici e all'ampliamento delle opportunità per tutti i cittadini e in particolar modo per i giovani.
La delegazione formata dal sindaco Angelo Sbrocca, il consigliere Francesco Rinaldi, Michele Macchiagodena dell'Ufficio di Staff del sindaco e Valentina Fauzia responsabile dell'Ufficio stampa del Comune, sarà impegnata in una serie di eventi istituzionali, tra questi la firma del Protocollo di gemellaggio con il sindaco di Pompano Lamar Fisher.
Seguiranno diversi incontri con i rappresentanti delle istituzioni locali tra questi i direttori del dipartimento Turistico Chris Clemens e del dipartimento dello Sviluppo economico Lidia Gorzelany e i referenti dell'Everest University Pompano Beach.
Sono previsti diversi incontri con imprenditori locali.
Contrariamente alla consuetudine di chi ha preceduto l'attuale amministrazione e per specifica volontà del sindaco Sbrocca, tutti i costi relativi alla missione di gemellaggio sono interamente a carico dei partecipanti e pertanto per il Comune di Termoli è a costo zero.