Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento del sito ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Privacy Policy

RACCOLTA DIFFERENZIATA, ORDINANZA PER I MERCATI

Raccolta differenziata nei mercati giornalieri, multe per chi non rispetterà l'ordinanza.

È il dirigente del Settore II, il dott. Vito Tenore, a firmare l’ordinanza n. 213 che regolamenta la raccolta differenziata nei mercati giornalieri di Corso Fratelli Brigida e via Inghilterra.

A tutti gli operatori del commercio su aree pubbliche si vieta di abbandonare  in modo incontrollato i rifiuti che invece vanno divisi a seconda della tipologia  e conferiti in modo appropriato.

L’organico, ad esempio va chiuso in sacchi biodegradabili compostabili e lasciato in corrispondenza del banco di vendita entro le ore 13.30, così come il secco residuo che va messo in sacchi neri e sistemato accanto al punto vendita entro la stessa ora, le cassette di polistirolo devono essere lavate, impilate e sistemate accanto al banco entro le 13.30 mentre quelle di legno devono essere svuotate dai residui ed esposte allo stesso modo perché avvenga il ritiro, carta e cartone vanno schiacciati per ridurne il volume e lasciati in modo ordinato presso il banco vendita entro le 13.30

Vetro, plastica e tutti i rifiuti sopra citati se prodotti al di fuori degli orari di raccolta devono essere conferiti, opportunamente differenziati, al centro di Raccolta comunale in via Arti e Mestieri, 27 dalle 14.30 alle 17.30

I commercianti hanno l’obbligo di mantenere pulito il suolo al di sotto del banco. Gli scarti di pesce come quelli di macelleria non possono essere trattati dal servizio pubblico ma devono essere smaltiti a carico del venditore facendoli prelevare da ditte specializzate e regolarmente autorizzate.

L’inosservanza delle disposizioni contenute nell’ordinanza porta a sanzioni che vanno da un minimo di 105,00 ad un massimo di 620,00 euro.

È il dirigente del Settore II, il dott. Vito Tenore, a firmare l’ordinanza n. 213 che regolamenta la raccolta differenziata nei mercati giornalieri di Corso Fratelli Brigida e via Inghilterra.

A tutti gli operatori del commercio su aree pubbliche si vieta di abbandonare  in modo incontrollato i rifiuti che invece vanno divisi a seconda della tipologia  e conferiti in modo appropriato.

L’organico, ad esempio va chiuso in sacchi biodegradabili compostabili e lasciato in corrispondenza del banco di vendita entro le ore 13.30, così come il secco residuo che va messo in sacchi neri e sistemato accanto al punto vendita entro la stessa ora, le cassette di polistirolo devono essere lavate, impilate e sistemate accanto al banco entro le 13.30 mentre quelle di legno devono essere svuotate dai residui ed esposte allo stesso modo perché avvenga il ritiro, carta e cartone vanno schiacciati per ridurne il volume e lasciati in modo ordinato presso il banco vendita entro le 13.30

Vetro, plastica e tutti i rifiuti sopra citati se prodotti al di fuori degli orari di raccolta devono essere conferiti, opportunamente differenziati, al centro di Raccolta comunale in via Arti e Mestieri, 27 dalle 14.30 alle 17.30

I commercianti hanno l’obbligo di mantenere pulito il suolo al di sotto del banco. Gli scarti di pesce come quelli di macelleria non possono essere trattati dal servizio pubblico ma devono essere smaltiti a carico del venditore facendoli prelevare da ditte specializzate e regolarmente autorizzate.

L’inosservanza delle disposizioni contenute nell’ordinanza porta a sanzioni che vanno da un minimo di 105,00 ad un massimo di 620,00 euro.